Nel Bagno

La luce filtrava appena tra le assi poiché...

Era nascosto nel mobile del lavello da circa 2 minuti, lo aveva visto solo per un attimo e ne aveva avuto subito il terrore. Era rannicchiato in posizione fetale e guardava attraverso gli spiragli del mobiletto, pregando. Il rumore di passi precedette l’arrivo dell’essere e Tom era indeciso se scappare via. Ma trascorse troppo tempo a pensare, mentre i passi si erano fatti troppo vicini, titubarono davanti la porta del bagno, e infine entrarono. Erano pesanti e, quando arrivarono davanti lo spiraglio, Tom sudava copiosamente. Le ante si aprirono violentemente.
<< Tom vai a farti il letto, SUBITO!>>


Tag popolari